Radio Spazio, sempre più voci dal Friuli

Arte, sport, scuola, economia. Dal 26 settembre a Radio Spazio nuove voci dal Friuli con le trasmissioni sul basket del territorio, sulle grandi opere d’arte del Friuli a confronto con i capolavori di fama mondiale,  le rubriche curate dagli studenti delle scuole superiori e le testimonianze delle imprese innovative.

Radio Spazio è sempre di più la voce, anzi le voci del Friuli. L’emittente udinese dal 26 settembre fa ripartire il suo palinsesto che si arricchisce di nuovi contributi per dare conto delle energie, fatti, esperienze e criticità  del territorio. Arte, sport, scuola, cultura di impresa sono alcuni dei settori che verranno approfonditi accanto all’attenzione alla vita delle comunità friulane, alle lingue e culture del Friuli e alle questioni di attualità che da sempre caratterizzano il palinsesto della radio Tra le novità della programmazione segnaliamo una rubrica, “Verum Picta, la verità dipinta” curata da Paolo Mattiussi in cui in pochi minuti, l’artista presenta alcune delle più importanti opere d’arte del territorio e mette a confronto i capolavori di diversi artisti che si sono cimentati sullo stesso tema ad esempio l’Ultima cene di Pomponio Amalteo, di Nicola Grassi e di Leonardo da Vinci. Andrà in onda di giovedì con 5 uscite nei diversi orari (7.10 – 11.40 – 14.40 – 17.40 e 18.40 che caratterizzano la proposta dell’emittente per intercettare il frastagliato pubblico della radiofonia. “Basket e non solo” è invece il titolo di una nuova trasmissione dedicata al mondo della palla a spicchi in cui si andrà alla scoperta delle società del territorio, quelle che fanno vivere la pallacanestro nei campetti e  nelle palestre dei paesi. Valerio Morelli e Flavio Cavinato proporranno interviste in studio e raccolte anche sui parquet con dirigenti e giocatori della pallacanestro locale. Claudio Bardini, presidente provinciale della Fip e referente per l’educazione fisica dell’Ufficio scolastico provinciale di Udine proporrà un approfondimento sulle tematiche sociali ed educative dello sport. “Basket e non solo” andrà in onda ogni mercoledì alle 16 e in replica sabato alla stessa ora.

Il mondo della scuola verrà coinvolto durante l’autunno da Radio Spazio in un progetto che parte dal Liceo pedagogico “Percoto” di Udine dove insieme con gli studenti verrà realizzato un ciclo di trasmissionii che vedrà i ragazzi parlare delle loro esperienze scolastiche e di tematiche educative. Spazio anche alla cultura di impresa con interviste ai  protagonisti di start up, aziende innovative che si lanciano sul mercato,  grazie a una collaborazione con il Consorzio Friuli Innovazione.

Novità anche in campo musicale con un  doppio appuntamento, uno pomeridiano e l’altro serale per alcune rubriche di eccellenza della radio: “Folk e dintorni” con Marco Miconi andrà in onda il martedì e il venerdì alle 16 oltre che al consueto orario delle ore 21 e così avverrà anche per “L’ispettore Rock” con Nicola Cossar che andrà in onda negli stessi orari il giovedì. E poi un  ritorno molto atteso dagli appassionati: il notturno di Radio Spazio sarà nuovamente dedicato alla musica classica che andrà in onda dalle 23 alle 5 del mattino. Piccola novità anche per la trasmissione giornalistica di punta della radio “Gjal e copasse” con Federico Rossi, che verrà trasmessa in replica alle 22 oltre che alle 15, così come la trasmissione “Cjargne” curata da Novella Del Fabbro che va in onda in diretta il lunedì alle 10.

Un altro ritorno è quello di “Fuoco amico” la trasmissione a cura di Maria Bruna Pustetto che ripropone un faccia a faccia con i suoi importanti ospiti affrontando temi culturali e di attualità da una angolatura diversa dalle solite. Infine continua la sit-com del Teatro Incerto “Çurviei scjampâts” con gli imperdibili emigranti friulani realizzatori di improbabili invenzioni.